ANNUNCIO Tutti i forum di Ape Social sono all'interno della categoria APE SOCIAL

restrizioni accesso ape social

Discussioni sull'Anticipo Pensionistico INPS

Moderatori: silvestro53, onir201, vinbast, Giorgio64, oTTovonkraun

Rispondi
kontatto
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 28 ago 2019, 16:07

restrizioni accesso ape social

Messaggio da kontatto » ven 25 ott 2019, 14:24

Buongiorno vorrei chiedere chiedere se corrisponde al vero il fatto che per accedere all'ape social (nuova versione) uno dei requisiti che mi interessa è che negli ultimi 3 anni è necessario avere almeno 18 mesi mesi di lavoro .
Chiedo questo xchè questa mattina sono andato da un patronato pensando di avere tutti i requisiti necessari per accesso ape social l'addetto mi ha riferito che mi manca l'ultimo requisito ovvero nei 36 mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro bisogna avere almeno 18 mesi di lavoro dipendente.
Premetto che io avevo un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e sono stato licenziato in data 28/2/19. Leggendo a modo la norma mi sembra di capire che quanto sopra evidenziato (aver lavorato almento 18 mesi nei36 mesi precedenti la cesszione del rapporto di lavoro) faccia riferimento a un rapporto di lavoro a TEMPO DETERMINATO che non è il mio caso anche se preciso che io negli ultimi 36 mesi ho 15 mesi di lavoro dipendente.
Preciso che il nel corso del 2018 ho iniziato un rapporto di lavoro dal 29/05/18 sino al 30/09/18 a tempo determinto poi trasformato a tempo INDETERMINATO e licenziato il 28/02/19.
Chiedevo se qualcuno mi sappia dire se ciò corrisponde al vero.
Grazie
Biagio



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da vinbast » ven 25 ott 2019, 15:42

kontatto ha scritto:
ven 25 ott 2019, 14:24
Buongiorno vorrei chiedere chiedere se corrisponde al vero il fatto che per accedere all'ape social (nuova versione) uno dei requisiti che mi interessa è che negli ultimi 3 anni è necessario avere almeno 18 mesi mesi di lavoro .
Chiedo questo xchè questa mattina sono andato da un patronato pensando di avere tutti i requisiti necessari per accesso ape social l'addetto mi ha riferito che mi manca l'ultimo requisito ovvero nei 36 mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro bisogna avere almeno 18 mesi di lavoro dipendente.
Premetto che io avevo un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e sono stato licenziato in data 28/2/19. Leggendo a modo la norma mi sembra di capire che quanto sopra evidenziato (aver lavorato almento 18 mesi nei36 mesi precedenti la cesszione del rapporto di lavoro) faccia riferimento a un rapporto di lavoro a TEMPO DETERMINATO che non è il mio caso anche se preciso che io negli ultimi 36 mesi ho 15 mesi di lavoro dipendente.
Preciso che il nel corso del 2018 ho iniziato un rapporto di lavoro dal 29/05/18 sino al 30/09/18 a tempo determinto poi trasformato a tempo INDETERMINATO e licenziato il 28/02/19.
Chiedevo se qualcuno mi sappia dire se ciò corrisponde al vero.
Grazie
Biagio
Se l'ultimo rapporto di lavoro è stato trasformato a tempo indeterminato per accedere ai benefici dell'Ape social è comunque necessario godere del relativo ammortizzatore prima di produrre la domanda di verifica dei requisiti.
I 18 mesi di attività negli ultimi 3 anni si riferiscono a coloro che hanno chiuso la carriera lavorativa con dei lavori a tempo determinato.



kontatto
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 28 ago 2019, 16:07

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da kontatto » ven 25 ott 2019, 16:46

Allora posso fare domanda ape social. Non capisco la professionalità di certi patronati non c'è da farsi tanto. Io non so mica v'hè.
Grazie mille.



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da vinbast » ven 25 ott 2019, 18:27

kontatto ha scritto:
ven 25 ott 2019, 16:46
Allora posso fare domanda ape social. Non capisco la professionalità di certi patronati non c'è da farsi tanto. Io non so mica v'hè.
Grazie mille.
Sì. Per inviare la domanda di verifica dei requisiti è necessario essere nello stato di disoccupazione ed aver goduto integralmente dell'ammortizzatore sociale spettante.
Invece, gli altri requisiti, quali l'età anagrafica e i gli anni di contributi, è necessario possederli al momento della presentazione della domanda di Ape social, con l'ulteriore condizione di aver smesso di percepire da almeno tre mesi l'ammortizzatore spettante.



kontatto
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 28 ago 2019, 16:07

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da kontatto » ven 27 dic 2019, 17:43

Scusi non capisco mica v'hè!



wgian1956
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 19
Iscritto il: sab 31 ago 2019, 5:20

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da wgian1956 » sab 28 dic 2019, 16:37

Devi essere attualmente disoccupato ed aver terminato la indennità di disoccupazione da almeno tre mesi.



kontatto
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 28 ago 2019, 16:07

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da kontatto » dom 29 dic 2019, 15:45

AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH ok ok ok



kontatto
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 28 ago 2019, 16:07

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da kontatto » mer 8 gen 2020, 13:44

Buongiorno finalmente questa mattina nel controllare lo stato della domanda dell' ape social presentata in data 18/11/19 l'inps mi ha comunicato che la domada è stata accolta in data 07/01/2020 . Devo solo aspettare che la domanda rientra tra quelle finanziabili.(speriamo)
A questo punto avendo fatto domanda contestuale per l'anticipo pensionistico non devo fare + niente ed aspettare il pagamento del bonifico grazie ai consigli su questo forum.
Buona giornata a tutti.



Alessandro124
NEW ENTRY
NEW ENTRY
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 9 gen 2020, 16:38

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da Alessandro124 » gio 9 gen 2020, 17:22

Buonasera a tutti, mi chiamo Alessandro, ringrazio anticipatamente chiunque voglia aiutarmi. Io scrivo per mia mamma, ha 63 anni, 29 di contributi ed ha lavorato almeno 18 mesi negli ultimi 36 mesi. Vorrei fare un finanziamento a mio nome per finire di pagare i contributi ed arrivare così a 30. Il suo ultimo rapporto lavorativo risale al 2012 ed è durato un mese, era un contratto a termine ma avendo già usufruito della disoccupazione in precedenza, la stessa non le spettava. Secondo voi ha diritto all' ape social? Chiedo perché nel caso pagassi i contributi e non le accettassero la domanda sarei fregato perché dovrei pagare il finanziamento io e non saprei come fare. Grazie a tutti ancora.



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1081
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: restrizioni accesso ape social

Messaggio da vinbast » ven 10 gen 2020, 8:18

Alessandro124 ha scritto:
gio 9 gen 2020, 17:22
Buonasera a tutti, mi chiamo Alessandro, ringrazio anticipatamente chiunque voglia aiutarmi. Io scrivo per mia mamma, ha 63 anni, 29 di contributi ed ha lavorato almeno 18 mesi negli ultimi 36 mesi. Vorrei fare un finanziamento a mio nome per finire di pagare i contributi ed arrivare così a 30. Il suo ultimo rapporto lavorativo risale al 2012 ed è durato un mese, era un contratto a termine ma avendo già usufruito della disoccupazione in precedenza, la stessa non le spettava. Secondo voi ha diritto all' ape social? Chiedo perché nel caso pagassi i contributi e non le accettassero la domanda sarei fregato perché dovrei pagare il finanziamento io e non saprei come fare. Grazie a tutti ancora.
La circolare Inps n.34/2018 al punto 5 testualmente recita:
5. Riduzione del requisito contributivo mimino per l’accesso all’APE sociale
per le donne con figli (articolo 1, comma 179-bis, della legge di bilancio
2018)
L’articolo 1, comma 162, lettera e), della legge di bilancio 2018, ha inserito dopo il comma 179
il seguente comma: “179-bis. Ai fini del riconoscimento dell'indennità di cui al comma 179, i
requisiti contributivi richiesti alle lettere da a) a d) del medesimo comma sono ridotti, per le
donne, di dodici mesi per ogni figlio, nel limite massimo di due anni”.
Pertanto, a decorrere dalla predetta data, per le donne che abbiano figli, il requisito minimo
dei 30 anni di contribuzione (per le categorie di cui alle lettere a, b e c) e di 36 anni di
contribuzione (per la categoria di cui alla lettera d) può essere ridotto, al massimo, nel caso di
due figli, a 28 e 34 anni.
Ai fini dell’applicazione della riduzione in parola ai figli legittimi sono equiparati quelli naturali
ed adottivi.

Quindi, nel caso specifico, 29 anni di contributi sarebbero sufficienti per accedere ai benefici dell'Ape social.
L'unico problema potrebbe derivare dal fatto che a seguito dell'ultimo rapporto di lavoro non è stato possibile godere dell'ammortizzatore.
In tali casi l'Inps è molto rigida ed applicando alla lettera quanto previsto dalla normativa, spesso respinge la domanda di verifica dei requisiti.
Conviene comunque presentare la suddetta domanda appena possibile.



Rispondi