Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Discussioni dedicate all'Ape Sociale per i dipendenti del comparto Scuola ed i Dipedenti Pubblici.

Moderatori: silvestro53, onir201, vinbast, Giorgio64, oTTovonkraun

Rispondi
Patrproipierr
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 27 mar 2020, 15:16

Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da Patrproipierr » sab 28 mar 2020, 15:14

Ho presentato domanda riconoscimento requisiti all'Inps a settembre 2019 Ape Social per assistenza disabile, e ad Ottobre, al compimento 63 anni, la domanda di accesso ai benefici.
Ora ho ricevuto risposta positiva sui requisiti. L'Inps mi invita a presentare domanda (qualora non l'abbia già fatto) e specifica che l'Ape decorrerà dal mese successivo alla presentazione della domanda, se sussisteranno dei requisiti, compresa la cessazione dell'attività lavorativa.
La mia domanda è: presento le dimissioni il 30 marzo alla mia amministrazione, ma con quale decorrenza?
A norma del CCNL Amministrazioni centrali il preavviso è di 4 mesi. Quindi dimissioni con decorrenza 1 agosto. Vale per l'Ape social il termine di preavviso generalmente normato?
In questo modo quando arriverà la risposta dell'Inps alla domanda(presentata ad ottobre) risponderò che ho presentato le dimissioni? E quindi la mia Ape decorrerà da Agosto?
E le ferie maturate nel frattempo? Posso goderne durante i 4 mesi di preavviso?
Ringrazio anticipatamente per le risposte che riceverò.
Patrizia



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1182
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da vinbast » sab 28 mar 2020, 18:01

Patrproipierr ha scritto:
sab 28 mar 2020, 15:14
Ho presentato domanda riconoscimento requisiti all'Inps a settembre 2019 Ape Social per assistenza disabile, e ad Ottobre, al compimento 63 anni, la domanda di accesso ai benefici.
Ora ho ricevuto risposta positiva sui requisiti. L'Inps mi invita a presentare domanda (qualora non l'abbia già fatto) e specifica che l'Ape decorrerà dal mese successivo alla presentazione della domanda, se sussisteranno dei requisiti, compresa la cessazione dell'attività lavorativa.
La mia domanda è: presento le dimissioni il 30 marzo alla mia amministrazione, ma con quale decorrenza?
A norma del CCNL Amministrazioni centrali il preavviso è di 4 mesi. Quindi dimissioni con decorrenza 1 agosto. Vale per l'Ape social il termine di preavviso generalmente normato?
In questo modo quando arriverà la risposta dell'Inps alla domanda(presentata ad ottobre) risponderò che ho presentato le dimissioni? E quindi la mia Ape decorrerà da Agosto?
E le ferie maturate nel frattempo? Posso goderne durante i 4 mesi di preavviso?
Ringrazio anticipatamente per le risposte che riceverò.
Patrizia
La circolare Inps n. 100/2017 al punto 6 testualmente recita:
In caso di esito positivo della domanda di riconoscimento delle condizioni (v. lett. a) par. 5.5
della presente circolare), l’indennità dell’APE sociale decorre dal primo giorno del mese
successivo alla presentazione della domanda di accesso al beneficio ove a tale data sussistano
tutti i requisiti e le condizioni previste dalla legge, compresa la cessazione dell’attività lavorativa
(articolo 7, comma 2, del decreto). Per la verifica della cessazione dell’attività lavorativa, il
soggetto non deve risultare occupato al momento della decorrenza dell’APE sociale

Per evitare qualsiasi potenziale problema con l'Inps sarebbe stato più conveniente presentare la domanda di Ape social nel corso del mese di chiusura del rapporto di lavoro, in modo da rispettare alla lettera quanto previsto dalla normativa.
Siccome nel caso specifico la domanda di accesso al beneficio è stata presentata ad ottobre allora al momento non sussistono le condizioni, in quanto l'attività lavorativa non è ancora cessata.
Dal forum emerge che in casi simili alcune sedi Inps, esaminando la domanda ed applicando alla lettera quanto previsto dalla citata circolare, l'hanno bocciata per carenza di tutti i requisiti, mentre altre sedi Inps hanno congelato la domanda in attesa della maturazione di tutti i requisiti .
Da sottolineare che l'Inps per procedere alla definizione positiva della domanda deve essere a conoscenza dello stato di disoccupazione, altrimenti o respingerà la domanda presentata ad ottobre perché priva del requisito relativo alla disoccupazione oppure non darà alcuna risposta in attesa che il suddetto requisito mancante sia posseduto.
Quindi, per l'accesso al beneficio è necessario dare le dimissioni prima possibile, rispettando la tempistica prevista dal relativo contratto.
Sicuramente sarà possibile godere delle ferie durante il preavviso ma è necessario capire cosa prevede il contratto e se i giorni di ferie goduti fanno slittare o meno la data di fine rapporto.



Patrproipierr
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 27 mar 2020, 15:16

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da Patrproipierr » dom 29 mar 2020, 17:21

Grazie, per la pronta risposta.
Presentero' domani via pec le dimissioni alla mia Amministrazione e informero' l'Inps.
D'altronde prima di ricevere la risposta positiva dall'INPS sui requisiti e sulla copertura finanziaria ritengo poco sensato presentare le dimissioni.
Saluti



angelabi
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 2 lug 2020, 13:57

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da angelabi » mar 7 lug 2020, 9:00

Buongiorno, sono interessata anch'io in quanto dipendente pubblica (Università) e in attesa di esito, o meglio di graduatoria. Debbo comunque dire che già una mia collega l'anno scorso ha usufruito dell'Ape social e - nonostante la lettera confermasse che poteva già usufruire dell'anticipo pensionistico dalla data della domanda - ha presentato domanda di dimissioni volontarie il giorno stesso dell'arrivo della lettera ed è andata via dopo i dovuti due mesi di preavviso, durante i quali, però, non ha potuto prendere le ferie, ossia ha lasciato il servizio dopo aver esaurito le ferie più di due mesi di presenza OBBLIGATORIA: credo che questa parte sia regolata dai contratti di categoria. Mi preoccupa il fatto che l'INPS potrebbe non concedere l'anticipo se si risulta in servizio, è già successo? E d'altra parte come si può presentare domanda di dimissioni se non si ha una risposta definitiva e chiara da parte dello stesso INPS?



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1182
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da vinbast » mar 7 lug 2020, 15:40

angelabi ha scritto:
mar 7 lug 2020, 9:00
Buongiorno, sono interessata anch'io in quanto dipendente pubblica (Università) e in attesa di esito, o meglio di graduatoria. Debbo comunque dire che già una mia collega l'anno scorso ha usufruito dell'Ape social e - nonostante la lettera confermasse che poteva già usufruire dell'anticipo pensionistico dalla data della domanda - ha presentato domanda di dimissioni volontarie il giorno stesso dell'arrivo della lettera ed è andata via dopo i dovuti due mesi di preavviso, durante i quali, però, non ha potuto prendere le ferie, ossia ha lasciato il servizio dopo aver esaurito le ferie più di due mesi di presenza OBBLIGATORIA: credo che questa parte sia regolata dai contratti di categoria. Mi preoccupa il fatto che l'INPS potrebbe non concedere l'anticipo se si risulta in servizio, è già successo? E d'altra parte come si può presentare domanda di dimissioni se non si ha una risposta definitiva e chiara da parte dello stesso INPS?
Condizione essenziale per accedere all'Ape social è quella di essere nello stato di disoccupato al momento della decorrenza dell'assegno.
Per cui se, ad esempio, la decorrenza fosse il 1 settembre sarebbe necessario presentare le dimissioni entro agosto.
In genere, per le domande di verifica dei requisiti ricadenti nella prima fascia, l'Inps fornisce la risposta, con la relativa data di decorrenza dell'assegno, entro il mese di giugno. Quest'anno per lo slittamento allo scorso 1 giugno del primo scaglione di domande, è presumibile ed auspicabile che la suddetta risposta possa arrivare nel mese corrente.
Tuttavia, essendosi riversato sull'Inps tutto il disagio sociale dovuto al Covid per l'erogazione dei diversi bonus che l'Istituto dovrà gestire, non sono esclusi ulteriori eventuali ritardi.



angelabi
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 2 lug 2020, 13:57

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da angelabi » mar 15 set 2020, 15:16

Buon pomeriggio, rieccomi con altri quesiti! Ho ricevuto a fine luglio la lettera in cui l'INPS mi riconosceva i requisiti invitandomi a produrre domanda di APE. La domanda, in realtà, l'avevo presentata a fine aprile, quindi non mi restava che comunicare le dimissioni al mio ente. Avendo ancora da usufruire le ferie, l'ultimo giorno effettivo di lavoro sarà il 25 ottobre, e il mio ente mi assicura di aver già fatto i decreti e comunicato via PEC all'INPS (da pochi giorni in realtà). Io però continuo a controllare il sito e la mia pratica risulta "giacente". Non vorrei ritrovarmi senza lavoro e senza pensione! Grazie a chi potrà darmi chiarimenti



Avatar utente
vinbast
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 1182
Iscritto il: ven 13 ott 2017, 13:48

Re: Dimissioni da Ministero Ape social decorrenza e termini preavviso

Messaggio da vinbast » mar 15 set 2020, 15:38

angelabi ha scritto:
mar 15 set 2020, 15:16
Buon pomeriggio, rieccomi con altri quesiti! Ho ricevuto a fine luglio la lettera in cui l'INPS mi riconosceva i requisiti invitandomi a produrre domanda di APE. La domanda, in realtà, l'avevo presentata a fine aprile, quindi non mi restava che comunicare le dimissioni al mio ente. Avendo ancora da usufruire le ferie, l'ultimo giorno effettivo di lavoro sarà il 25 ottobre, e il mio ente mi assicura di aver già fatto i decreti e comunicato via PEC all'INPS (da pochi giorni in realtà). Io però continuo a controllare il sito e la mia pratica risulta "giacente". Non vorrei ritrovarmi senza lavoro e senza pensione! Grazie a chi potrà darmi chiarimenti
Se è stata ricevuta la lettera di conferma dei requisiti da parte dell'Inps allora si ha la certezza di poter accedere al beneficio dell'Ape social.
Chiaramente, la domanda di Ape social rimarrà nello stato di giacente fino a quando anche l'ultimo requisito, quello delle dimissioni, non si sarà concretizzato.
Con la tempistica prospettata, se l'ultimo giorno di lavoro sarà il 25 ottobre, l'assegno di Ape social decorrerà dal prossimo 1 novembre.



Rispondi